METANORD A FAVORE DELLA MOBILITÀ SOSTENIBILE

METANORD A FAVORE DELLA MOBILITÀ SOSTENIBILE

Camorino, 6 maggio 2015

Lo scorso 30 aprile i Sindaci di Chiasso, Mendrisio, Lugano e Bellinzona, per la prima volta assieme su un tema specifico, hanno di fatto realizzato due obiettivi:

  1. Sensibilizzare il Cantone verso la mobilità sostenibile
  2. Creare un Comitato di sostegno rispetto alla votazione cantonale del prossimo 14 giugno sugli ECOINVENTIVI

Un tema delicato quello in votazione, legato al Messaggio 6947 del Consiglio di Stato, riferito alla mobilità sostenibile e successivo referendum contro la modifica della legge sulle imposte dei veicoli a motore del 3 febbraio 1977.
Il neo costituito Comitato, di cui fa parte anche Metanord, in particolare con le associazioni degli automobilisti, ha lo scopo di convincere la popolazione ticinese sulla bontà della legge, anche se ciò comporterà il piccolo aggravio medio di ca. 7.- Fr. all’anno sull’imposta di circolazione.
Quindi un convinto SÌ agli ecoincentivi in votazione il prossimo 14 giugno, per motivi di ordine ecologico e perciò strettamente legati alla volontà di migliorare l’aria in Ticino, favorendo l’utilizzo di auto a gas naturale, elettriche o ibride grazie ad incentivi pubblici del Cantone, ma anche della Confederazione. Si ottengono, quale contropartita, l’ammodernamento del parco veicoli ticinese, il potenziamento delle navette aziendali e, più in generale, una riduzione delle auto in circolazione o quantomeno che le stesse siano meno inquinanti.  L’aggravio medio di ca. 7.- Fr. dell’imposta annuale di circolazione avrà perciò un effetto assolutamente positivo sulla mobilità sostenibile.
Oltre agli incentivi per l’acquisto di auto puramente elettriche, ideali per lo spostamento a breve raggio, il Messaggio del Consiglio di Stato toccherà anche le auto a gas/biogas, adatte per percorsi più lunghi, sussidiando la posa di colonnine di rifornimento rapido sul territorio cantonale (Bellinzonese e Locarnese).
Come certamente noto, le maggiori case automobilistiche stanno puntando sempre più su modelli con propulsione alternativa, tra i quali ci sono eccellenti auto a gas/biogas. Esse possono far valere alcune peculiarità interessanti e cioè:

  • ossidi di azoto: meno 88% del diesel e meno 57% della benzina
  • formazioni di ozono: meno 96-99%
  • gas cancerogeni: praticamente nulli
  • polveri fini: da 1 a 3 volte meno del diesel
  • gas effetto serra: 25-40% di CO2 in meno

Proprio per questi motivi, Metanord si era già attivata nel corso del 2014 riunendo dei garagisti privati per un’ipotesi di collaborazione finanziaria alla costruzione di colonnine di rifornimento veloci.
Certo siamo solo all’inizio, anche se il successo oltre Gottardo è palpabile, ma se più forze daranno il loro contributo (auto, rifornimenti e sensibilità dei cittadini), è assai verosimile che si potranno ottenere buoni risultati nel delicato tema della mobilità che interessa, direttamente o indirettamente, ognuno di noi. Un discorso comunque da fare, soprattutto in proiezione futura, mirato al miglioramento dell’aria nel nostro Cantone che è giusto avviare adesso.

Edo Bobbià
Direttore Metanord SA