IL GAS E LE RINNOVABILI: BOBBIA’ RISPONDE A RUDEL

IL GAS E LE RINNOVABILI: BOBBIA’ RISPONDE A RUDEL

Non posso che accogliere con soddisfazione la cortese risposta che il Dott. Roman Rudel  ha dato al mio articolo, nel quale avevo richiamato l’attenzione sul ruolo del gas naturale nell’approvvigionamento energetico svizzero.
In attesa che il progresso tecnologico ci consenta di avere energie rinnovabili abbondanti, sicure e a prezzi vantaggiosi, il gas giocherà nei prossimi anni un ruolo di fonte-ponte. Mi fa molto piacere – e mi rincuora – che anche un esperto e un convinto sostenitore delle rinnovabili come il Dott. Rudel riconosca l’importanza del gas naturale come fonte energetica di transizione.
Come mi fa piacere che il Dott. Rudel sposi quella che è una mia convinzione da tempo immemorabile, ossia che sarebbe pericoloso e miope puntare su un’unica soluzione tecnologica. Sia essa il nucleare, il gas naturale o il fotovoltaico.
Meno condivisibile appare invece la posizione del Dott. Rudel sul tasto più dolente delle fonti rinnovabili: il costo. L’esperienza di tutto il mondo – o anche solo un rapido conto – dimostrano che senza generosi sussidi il fotovoltaico su larga scala oggi non sta in piedi, almeno alle nostre latitudini. Indipendentemente dal piano di sostegno pubblico adottato. Il fatto che altre fonti ricevano sussidi non rende poi meno gravosi quelli al fotovoltaico. E in ogni caso quella dei sussidi non è un questione che riguarda 1 – Questioni aperte Energia in Svizzera è tempo di cambiare – Articolo R. Rudel – Corriere del Ticino 2 – Energia in Ticino. E’ tempo di cambiare ma come – Articolo E. Bobbià – Giornale del Popolo 3 – Transizione energetica – a tutto sole – Articolo R. Rudel – Giornale del popolo 4 – Il gas e le rinnovabili Bobbià risponde a Rudel – Giornale del Popoloil gas naturale, il cui prezzo è anzi gravato da forti tassazioni.  (…)