Vincenzo Bucciarelli, Michele Balzari e Edo Bobbià